HomePrimo PianoNuovi guai per Steven Zhang? MF - Nel mirino dei creditori cinesi...

Nuovi guai per Steven Zhang? MF – Nel mirino dei creditori cinesi anche gli asset in Italia

pubblicato il

I creditori in Cina non mollano Steven Zhang. Secondo quanto riporta oggi Milano Finanza, il proprietario dell’Inter potrebbe essere presto messo alle strette anche dalle banche in Italia. Infatti, alcuni istituti bancari sono pronti ad avanzare l’azione di riconoscimento in Italia della sentenza del tribunale di Hong Kong.

“Il tribunale aveva dato ragione ai creditori e torto a Suning e a Steven Zhang – si legge -. Si tratta di 255 milioni di dollari da recuperare. Zhang li aveva garantito ma non ha mai pagato i suoi creditori. Gli asset del giovane imprenditore verranno aggrediti anche in Italia. Alla Sezione specializzata per le imprese del tribunale di Milano è stata assegnata un’istanza. All’inizio era prevista l’otto del mese scorso ma poi è stata spostata mercoledì 19 aprile”.

“La battaglia è lunga e nessuno ha l’intenzione di fermarsi, con protagonista principale China Construction Bank, si tratta di una delle quattro banche statali più grandi sul suolo cinese. L’azione non si fermerà solo in Italia, gli istituti intendono rivelarsi anche il resto del patrimonio che si trova negli Stati Uniti. Anche il tribunale di New York ha dato il via libera all’ottenimento di alcuni documenti legati ai rapporti di Zhang, Goldman Sachs e Oaktree”.

Fonte – Milano Finanza

Ora i creditori stanno provando ad aggredire gli asset di Zhang anche sul suolo italiano, strategia possibile qualora la sentenza di Hong Kong dovesse essere riconosciuta. “Le banche si muovono anche su questo fronte dopo aver depositato lo scorso luglio una istanza in sede civile con l’intento di annullare il verbale del consiglio di amministrazione del club milanese con il quale si stabilisce che Zhang non riceve compensi per l’incarico – spiega Milano Finanza -. L’istanza è stata assegnata alla Sezione specializzata per le Imprese del tribunale di Milano. La prima udienza, inizialmente prevista per lo scorso 8 marzo è stata poi spostata a mercoledì 19 aprile“.

Protagonista principale dell’azione è la China Construction Bank, uno dei quattro colossi bancari statali della Repubblica popolare cinese. Non solo Italia: gli istituti di credito intendono rivalersi sul patrimonio di Zhang anche negli USA, con tanto di richiesta al tribunale di New York per il via libera all’ottenimento di diversi documenti legati ai rapporti tra Steven e altri soggetti tra i quali anche Goldman Sachs e Oaktree.

ti potrebbero piacere

Skriniar: “Mai più in Italia? Non si può dire mai nella vita”

Milan Skriniar non chiude alle voci di mercato e soprattutto ad un ritorno in...

Collovati: “La Spagna ha dominato sotto tutti gli aspetti. Dimarco in difficoltà contro un 17enne”

Fulvio Collovati ha detto la sua dopo la sconfitta dell'Italia contro la Spagna. Gli...

Calciomercato, dall’Argentina – L’Inter fa sul serio per Brey del Boca

L'Inter ha un occhio di riguardo per il mercato in Sudamerica, specialmente in Argentina....